Archivio Certosa di San Bernardo di Padova

Certosa - conventoL’antico l’archivio del monastero della Certosa di San Bernardo di Padova costituisce fonte primaria e tangibile testimonianza della presenza e dell’attività dei monaci certosini nella città e nel territorio, ma la sua specificità è di conservare nel suo seno un altro prezioso archivio, ben più antico, quello del monastero delle monache benedettine di San Bernardo, per cui l’edificio monastico era stato costruito nel lontano 1228. Questa data è stata accertata durante i lavori di riordinamento, condotti da Francesca Fantini D’Onofrio, con il ritrovamento dell’atto notarile originale della donazione del terreno per l’edificazione della chiesa di San Bernardo datato primo ottobre 1228.
La comunità delle monache venne soppressa nel XV secolo e il loro convento, situato a Padova nelle vicinanze dell'attuale via Porciglia, fu riutilizzato come prima residenza dai monaci certosini il 30 marzo 1452.
Nel 1509, durante la guerra fra Venezia e la Lega di Cambray, si previde per la difesa della città la creazione di una spianata intorno alle mura: a tal fine furono abbattuti tutti gli edifici presenti sull’area e tra questi fu rasa al suolo anche la Certosa di Padova.
L’archivio delle antiche pergamene della Certosa di San Bernardo è ora a disposizione di tutti nel sito dell’Archivio di Stato. Il fondo, tutto inedito, costituito da pergamene risalenti al XII secolo, non era inventariato. Le singole pergamene sono state restaurate, riordinate, indicizzate e infine digitalizzate per essere consultabili nel sito.

PERGAMENE CERTOSA DI SAN BERNARDO

 

Certosa Padova b 1 perg 118 lettera B